mercoledì 7 febbraio 2018

SpaceX lancia il Falcon Heavy e la Tesla di Elon Musk

L'uomo delle stelle "Starman", sta viaggiando attraverso il sistema solare, seduto al posto di guida di una Tesla Roadster color ciliegia e con la capote abbassata. Una scena surreale, improbabile, ma assolutamente reale. 

L'auto funge da simulatore di massa al posto di un vero carico utile visti i rischi che comporta un qualsiasi volo di prova. Il Falcon Heawy di SpaceX comunque non ha fallito la sua missione.

Elon Musk, CEO di SpaceX durante la conferenza stampa ha dichiarato:"Sono davvero entusiasta e orgoglioso del team di SpaceX, la missione sembra essere andata davvero come speravamo. Sto ancora cercando di assorbire tutto quello che è successo perché mi sembra ancora abbastanza surreale". 

Il razzo alto 70 metri, con la spinta generata dai 27 motori, si è sollevato del Pad 39A presso il Kennedy Space Center della NASA, in Florida, martedì scorso alle 15:45. EST (2045 GMT). Il  Falcon Heavy ha retto la pressione a Max Q, (il punto di massima pressione dinamica) e i suoi due booster laterali si sono separati con successo da quello centrale, qualcosa che SpaceX non aveva mai provato prima durante un volo.

I booster, ciascuno un primo stadio Falcon 9 modificato che aveva già volato nello spazio, sono atterrati a pochi secondi l'uno dall'altro nelle zone di atterraggio di SpaceX presso la base di Cape Canaveral. Il booster centrale, che era destinato ad atterrare su una base mobile sull'oceano, ha colpito l'acqua ed è esploso, unico difetto di un primo volo quasi perfetto.

Il Falcon Heavy è attualmente il più potente razzo operativo del mondo, non solo ha raggiunto lo spazio, ma ha anche dimostrato - con una accensione del secondo stadio - la capacità dei booster di mettere un satellite direttamente in orbita geosincrona.

Una seconda accensione ha messo la Tesla Roadster e il suo passeggero Starman, su un'orbita che dovrebbe superare Marte e arrivare fino alla fascia degli asteroidi. Questo oggetto costruito dall'uomo viaggerà per milioni di anni nel sistema solare interno.

Musk: "L'auto ha gli stessi materiali di una macchina normale, non abbiamo fatto nessun tipo di test per lo spazio: è letteralmente una normale auto nello spazio e mi piace l'assurdità di questo fatto."

La tuta spaziale indossata dal manichino non è un costume, ma piuttosto il primo utilizzo nello spazio di un indumento progettato per gli astronauti da indossare sui prossimi voli con equipaggio sulle capsule di SpaceX.  Musk: "Questo è in realtà il design della produzione reale, si tratta a tutti gli effetti  di   una qualifica, quindi un'opportunità unica di poterla testare nello spazio."

L'operazione è stata accuratamente progettata per avere il massimo riscontro mediatico, Elon Musk in queste operazioni è un artista. Resta una missione che fa ben sperare per il futuro dei viaggi interplanetari dell'uomo. Il Falcon Heavy non è stato progettato per portare gli uomini, ma la tecnologia di SpaceX ha dimostrato di funzionare. Ci aspettiamo grandi cose dal nuovo vettore più potente il BFR (Big Falcon Rocket).

Proviamo a immaginare che l'auto sarà scoperta fra alcuni milioni di anni da qualche futura razza aliena, credo che non capiranno mai perché gli umani del Pianeta Terra hanno lanciato un'auto nello Spazio nell'Anno Domini 2018.