martedì 7 novembre 2017

Richard "Dick" Gordon ci ha lasciato

L'ex astronauta NASA Richard Gordon, pilota del modulo di comando su Apollo 12, è scomparso il 6 novembre 2017.
Dick, come lo chiamavano solo i colleghi e gli amici, era sempre sorridente anche se nascondeva un velo di tristezza. Se ne andato in silenzio, poco dopo la sua amata moglie. La sua vita da pilota e astronauta è stata piena di successi e gloria, ma quando le luci della ribalta si sono spente è stato dimenticato.

L'autore con Richard Gordon (Cape Canaveral, 2012)

(Cape Canaveral, 2009) Richard Gordon riceve il libro Progetto Apollo in anteprima.

Gordon è stato uno dei più grandi piloti di tutti i tempi. Conrad comandante di Apollo 12 e terzo uomo a camminare sulla Luna, lo volle sempre nel suo equipaggio, fin dal programma Gemini fecero coppia fissa. Gordon avrebbe dovuto volare con Apollo 17 e poi con lo Skylab, ma la sua ultima e seconda missione fu Apollo 12 come pilota del modulo di comando.


L'equipaggio di Apollo 12 fu certamente il più allegro dell'intero programma spaziale americano. L'affiatamento era totale. Alan Bean in un suo quadro ha dipinto, Gordon sulla Luna con lui e Conrad perché avrebbe voluto il collega con se.




Di Gordon, mi mancheranno molte cose: 
le nostre risate, la sua meraviglia nel vedere la passione intorno alla loro carriera, mi mancheranno i bicchieri della staffa, quando tutti erano ormai a letto da un pezzo e mi mancheranno tante altre cose. 




Ciao Dick, buon viaggio!




Dick Gordon durante la missione Gemini XI. Credito: NASA / Pete Conrad



Gordon, a sinistra, fece il suo primo volo spaziale nel settembre del 1966 con il compagno di squadra Pete Conrad sul Gemini XI. Credito: NASA



L'equipaggio di Apollo 12 da sinistra: Pete Conrad, Dick Gordon, Alan Bean
Credito: NASA 


Gordon era capitano della U. S. Navy in pensione, è diventato un astronauta nel 1963. Ha trascorso più di 316 ore nello spazio in due missioni. E' stato pilota durante la missione Gemini 11 nel 1966 dove fece due passeggiate spaziali. Al momento del volo, Gemini 11 realizzò il record di altitudine mondiale di 850 miglia dalla Terra.

Gordon era nato a Seattle, Washington nel 1929. Si era laureato in North Kitsap High School a Poulsbo, Washington nel 1947, ha conseguito la laurea in Chimica presso l'Università di Washington nel 1951.

Nel 1953, Gordon ricevette le ali come aviatore navale. Successivamente ha frequentato la scuola di volo di All-Weather e successivamente assegnato a un squadrone di combattimento presso la stazione navale navale a Jacksonville, in Florida.

Nel 1957, ha frequentato scuola per piloti della Marina a Patuxent River, nel Maryland, e servito come pilota di test di volo fino al 1960. Durante questo turno di servizio, ha fatto test di volo sul numerosi velivoli.
Ha servito con Squadra Fighter 121 presso la Miramar, California, Naval Air Station e come istruttore di volo nel F4H e ha partecipato all'introduzione di quel velivolo alle flotte dell'Atlantico e Pacifico. 

Gordon ha fatto un secondo volo nel 1969 come pilota del modulo di comando su Apollo 12 con il comandante Charles Conrad e pilota del modulo lunare, Alan Bean. Durante la permanenza di 31 ore da Conrad e Bean, Gordon rimase in orbita intorno alla luna sul modulo di comando "Yankee Clipper".

Dal momento che si è ritirato dalla NASA, Gordon è stato Vice Presidente esecutivo del New Orleans Saints Professional Football Club nella Lega Nazionale di Calcio e ha ricoperto posizioni esecutive in diverse società dell'industria petrolifera e del gas, dell'ingegneria e della tecnologia.

Nel novembre 2005, la NASA ha premiato il veterano Gordon con il premio lAmbasciatore dell'Esplorazione. La NASA ha presentato questi prestigiosi premi agli astronauti che hanno preso parte nei programmi spaziali Mercury, Gemini e Apollo dal 1961 al 1972. 


Cape Canaveral 2013: Astronaut Schoolarship Foundation


Gordon in coda per il libro: pago a lei? 

Gordon mentre prende il portafoglio per pagare la sua copia di Progetto Apollo autografata dal sottoscritto. Fu un momento memorabile e ovviamente non accettai il denaro, ma pagò una birra!



Nessun commento: