domenica 22 novembre 2015

IL PADIGLIONE DELLO SPAZIO A VOLANDIA


Il Parco e Museo del Volo "Volandia" è situato vicino l'aeroporto milanese di Malpensa. Volandia ha una grande area espositiva dedicata all'aeronautica e un padiglione dello Spazio di 2400mq.

Il padiglione dello Spazio è stato realizzato con la consulenza del Professor Ernesto Vallerani in collaborazione con ESA, l'Agenzia Spaziale Italiana, e con il gruppo industriale Finmeccanica.

Inaugurato nel 2011, i visitatori possono esplorare il cielo grazie al  planetario, viaggiare attraverso pianeti e satelliti e rivivere le missioni delle sonde automatiche e dell'esplorazione umana.

Dal 1 gennaio 2014 sono il Curatore del Padiglione. Incarico che ho assunto con piacere e voglia di portare avanti il lavoro iniziato del mio illustre predecessore, il Prof. Ernesto Vallerani, che ringrazio per i preziosi consigli e per quanto ha dato all'astronautica italiana.

planimetria del padiglione spaziale



Il primo intervento è stato realizzare un nuovo percorso espositivo partendo dalla sala dedicata ai Pionieri dei voli spaziali per arrivare alla grande sala "CASPER" dove è  esposto il modello in scala 1:1 di un Modulo di Comando con elettronica e computer di bordo funzionanti. Un'opera realizzata in collaborazione con i volontari dell'Osservatorio Astronomico di Tradate e che prosegue con i volontari di ADAA (www.adaa.it)
Nella stessa sala troverete anche dei veri cimeli delle missioni Apollo e la replica fedele della tuta utilizzata dall'astronauta di Apollo 16, Charles Duke.


Il modulo di comando "Casper"

La tuta di Charlie Duke



All'ingresso del padiglione vi "accoglie" Galileo Galilei che con il suo rudimentale telescopio osserva le lune di Giove e racconta il Sidereo Nuncius. Sempre nell'ingresso è esposto il modello in scala 1:1 del primo satellite della Storia, il mitico Sputnik.

Proseguendo nel percorso entrerete nel Planetario da 24 posti, dove potrete godere di un visione a 360° della volta celeste.

Lungo il percorso espositivo sono esposti numerosi modelli dei vettori, alcuni dettagliati e visibili anche all'interno. Grandi mockup di satelliti e strumenti originali utilizzati  a bordo dei satelliti.

la grande sala del diorama lunare


Nell'anno in corso, abbiamo apportato ulteriori e significative modifiche al percorso espositivo, lavorando sulla cronologia delle missioni spaziali con uomini a bordo, dedicando una grande sala alla Stazione Spaziale Internazionale nella quale è stata inserita una grande scenografia che simula la vita all'interno della Stazione Spaziale. Sono stati aggiornati i video e inseriti dei nuovi display e diversi totem.


Stazione Spaziale Internazionale


Ultimo intervento in ordine cronologico è stato quello nel salone del Sistema Solare dove abbiamo inserito la cometa 67P, un grande modello donato dalla RAI. Anche in questo caso sono stati inseriti nuovi filmati della  missione Rosetta, attualmente in corso.


Cometa 67P


Oltre ad ammodernare il padiglione ho organizzato diverse conferenze con autori di libri e astronauti. Significativa la visita di Charles Duke  10° uomo ad aver camminato sulla Luna e più recentemente dell'astronauta italiano Maurizio Cheli.

Numerose le collaborazioni con media e televisioni, la più importante  è stata la trasmissione per RAI Scuola "Stregati dalla Luna" condotta dal giornalista Luigi Bignami, che ci ha visto impegnati nelle riprese al Museo e durante la messa in onda del programma.

Durante il tour "Ti porto la Luna" (maggio-giugno 2015) abbiamo esposto al Museo un campione di roccia lunare raccolto dalla missione Apollo 17



Il campione di roccia lunare esposto al Museo (maggio 2015)


Spesso mi "rimproverano" di dare più spazio al programma Apollo e quindi vi annuncio che abbiamo molte sorprese in serbo, stiamo lavorando alla sezione cosmonauti... Non posso dire altro, ma sarà un evento unico.


La corsa alla Luna






Oggi, il padiglione è una splendida realtà sempre in movimento, così come il giovane Parco e Museo del Volo, animato dalla tanta passione dei suoi numerosi volontari. (Chiunque avesse la passione per il volo e lo Spazio, si faccia avanti).

Il mio impegno sarà quello di rendere il padiglione il vero Museo dello Spazio italiano ed è per questo che ho ideato la Hall of Fame degli astronauti per onorare gli astronauti italiani e stranieri che visitano il nostro Museo. 

Ing. Marco Reguzzoni, presidente della fondazione Museo dell’Aeronautica: "Il Padiglione dello Spazio è per noi motivo di orgoglio e rappresenta un importante tassello nel percorso di crescita del museo, sia in termini di visitatori che di offerta didattica. Perché, non dimentichiamoci mai, che a Volandia giocano e si divertono sia i bambini che gli adulti". 

Vi aspettiamo!

Luigi Pizzimenti
Curatore 
Padiglione dello Spazio
Museo del Volo
VOLANDIA


Per gruppi, scuole, aziende e visite guidate del

 padiglione,  scrivere a: info@collectionspace.it


Nessun commento: